Raccomanda di prendere una varietà di composti di magnesio

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

La sindrome di Gitelman è una malattia del sistema urinario, cioè un disturbo del funzionamento delle bobine renali (tobulopatia). Le anomalie sono correlate a difetti nel trasporto della sostanza nella spirale a causa di mutazioni genetiche localizzate sul cromosoma 16.

La sindrome di Gitelman è ereditata in modo autosomico recessivo. Si stima che possa essere la causa di oltre la metà di tutti i casi di diminuzione dei livelli sierici di potassio negli adulti.

Biochimica nella sindrome di Gitelman

Le anomalie biochimiche sono simili a quelle osservate con i diuretici tiazidici. La perdita di cloruro di sodio nelle urine porta ad una diminuzione del contenuto di liquidi nel corpo, che si traduce in stimolazione del sistema renina-angiotensinogeno-angiotensina.

Questa condizione a sua volta porta allo sviluppo di alcalosi metabolica con diminuita concentrazione di potassio sierico. Inoltre, una bassa concentrazione di sodio nelle cellule dell’altra spirale provoca l’intensificazione del riassorbimento degli ioni calcio, che si riflette nella diminuzione della loro concentrazione nelle urine (ipokalciuria). Inoltre, c’è anche una perdita di ioni di magnesio nelle urine.

Sintomi della sindrome di Gitelman

La sindrome di Gitelman spesso non mostra segni o sintomi clinici che si verificano solo periodicamente e sono transitori. La malattia può manifestarsi all’inizio dell’età matura. I sintomi caratteristici sono: debolezza muscolare, dolore addominale, costipazione, aritmie cardiache e attacchi di tetania.

Nel corso della sindrome di Gitelman non si osservano cambiamenti correlati alla densità delle urine e di solito il volume di urina espulsa durante il giorno non aumenta. Alcuni pazienti hanno una bassa crescita e altri hanno condrovalcinosi.

Riconoscimento della sindrome di Gitelman

La sindrome di Gitelman deve essere sospettata nei pazienti con diminuzione dei livelli sierici di potassio, alcalosi metabolica, aumento dell’attività della renina plasmatica e normale pressione arteriosa (o ipotensione). Le caratteristiche tipiche che distinguono la malattia dalla sindrome di Bartter sono: diminuzione dei livelli sierici di magnesio, aumento dell’urina e bassa escrezione di calcio.

Nel differenziare la sindrome di Gitelman, è anche necessario considerare altre cause di ridotti livelli sierici di potassio, in particolare l’abuso di farmaci diuretici (più comunemente diuretici tiazidici) o lassativi, che possono causare disturbi elettrolitici simili nel corpo.

Inoltre, è necessario escludere altre malattie della spirale renale, in particolare l’acidosi tubulare renale e la sindrome di Bartter. Anomalie simili sono spesso osservate nel corso dell’iperaldosteronismo primario, pertanto la sua comparsa dovrebbe essere esclusa.

Trattamento della sindrome di Gitelman

La sindrome di Gitelman richiede una procedura che porta alla compensazione dei disturbi elettrolitici nel corpo, in particolare la concentrazione di magnesio abbassata, che può essere associata a gravi complicazioni per la salute o la vita del paziente. L’uso di preparati di questo elemento allevia i sintomi associati alla sua carenza e una concentrazione troppo bassa di potassio.

La maggior parte dei pazienti richiede una terapia per tutta la vita. Si raccomanda di assumere vari composti di magnesio, in particolare il cloruro di magnesio, poiché questa preparazione compensa anche la carenza di ioni cloruro persi nelle urine nel corso della sindrome di Gitelman. La dose giornaliera di questo agente farmacologico è selezionata singolarmente e applicata 3-4 volte al giorno.

Può essere difficile ottenere la normalizzazione dei parametri del metabolismo del magnesio, poiché nei casi in cui vengono somministrate quantità maggiori di questo elemento, si verificano spesso effetti indesiderati, specialmente sotto forma di diarrea. Solo alcuni pazienti necessitano di potassio o diuretici per risparmiare il potassio al fine di equalizzare e ottenere livelli sierici.

La prognosi nella squadra di Gitelman

La sindrome di Gitelman promette buoni risultati in relazione alla conservazione della funzione renale e dell’aspettativa di vita. L’aumento dei disturbi elettrolitici, tuttavia, può causare gravi disturbi, specialmente nell’area della funzione cardiovascolare. Disturbi cardiaci o sintomi di angina pectoris possono verificarsi a seguito di una diminuzione dei livelli sierici di magnesio.

Altri gravi sintomi di ipomagnesiemia includono anomalie nel funzionamento dei sistemi nervoso e digestivo. A causa del tipo di trattamento corretto che porta alla correzione dei disturbi elettrolitici, la sua implementazione migliora significativamente la prognosi nei pazienti con sindrome di Gitelman.
Mariusz Kłos

– Malattie interne “, Andrzej Szczeklik, ed. Medicina pratica, Cracovia.
– Nefrologia “, C. Craig Tisher e Ch. S. Wilcox, ed. Polacco edito dalla redazione Marian Klinger, ed.

Lorenza Scoma
Informazioni su Lorenza Scoma 312 Articoli
Si può dire molto di Lorenza Scoma, ma per lo meno è persuasiva e disinteressata, naturalmente è anche protettiva, allegra e leader, ma sono contaminati e mescolati con le abitudini di essere privi di tatto. la sua natura persuasiva, però, è ciò per cui è spesso ammirata. Spesso le persone contano su di loro e sul suo atletismo ogni volta che hanno bisogno di tirarsi su. Nessuno è perfetto naturalmente e Lorenza ha anche degli stati d'animo e dei giorni marci. la sua natura sconcertante e la sua natura pomposa causano molte lamentele, sia personalmente che per gli altri. Fortunatamente il suo altruismo assicura che non è il caso molto spesso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*