Complesso di disturbi non-aftiroide in esecuzione con l’eutiroidismo

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Il complesso di disturbi extravascolari con eutiroidismo è il risultato di un anomalo metabolismo periferico della tiroxina, che è il risultato di una diminuzione o di un aumento dell’attività di alcuni enzimi coinvolti in questo processo.

La causa dei disordini extravascolari con eutiroidismo può essere costituita da sostanze infiammatorie (citochine) secrete da cellule di reazione infiammatoria, rilasciate da tessuti specifici della malattia.

Inoltre, gli acidi grassi liberi e altre sostanze provenienti da strutture danneggiate o non ossidate inibiscono il legame degli ormoni tiroidei con la tireoglobulina, che si traduce in disturbi extravascolari.

Ci sono un certo numero di condizioni che possono verificarsi con una tale anomalia , ad esempio grave malnutrizione , l’anoressia mentale ( anoressia nervosa ) , cirrosi, insufficienza renale , infarto del miocardio , malattie polmonari accompagnate da ipossia cronica .

Anche malattie infettive, sepsi e tumori maligni possono verificarsi con disturbi extravascolari. Anomalie simili si osservano anche dopo gravi lesioni, trapianti di midollo osseo o durante il periodo fetale.

Diagnosi di disturbi extrafisici con eutiroidismo

Nel processo diagnostico della sindrome da disturbo extravascolare con eutiroidismo, è essenziale determinare i livelli di ormoni tiroidei totali e liberi (tiroxina e triiodotironina), nonché la concentrazione di TSH e, se possibile, il livello dei cosiddetti “ormoni tiroidei”. ” . triiodotironina inversa (rT3).

In pratica, questi test ormonali non sono necessari, poiché nessun trattamento specifico viene applicato alle sindromi da disturbi extravascolari con eutiroidismo. La ricerca è utile solo per differenziare con altre malattie della tiroide.

Durante il periodo di recupero, si osserva un aumento temporaneo del TSH, che può essere confuso con l’ipotiroidismo.

Differenziando in questi casi è la determinazione della concentrazione rT3 ( una serie di disturbi extrafisici con eutiroidismo è caratterizzato da un elevato livello di questa sostanza , al contrario di ipotiroidismo , dove la concentrazione rT3 è bassa ) .

Trattamento della sindrome da disordine eutiroideo

Il trattamento più importante dei disordini extravascolari con eutiroidismo è il trattamento della malattia di base, che porta allo sviluppo di anomalie. L’opinione prevalente è che questa sindrome sia il risultato dell’adattamento del sistema a una malattia grave.

La somministrazione di preparati ormonali (tiroxina o tri-iodotilmonina) non è consigliabile e può anche essere dannosa.

La prognosi dei disturbi extravascolare con eutiroidismo nella sindrome

La prognosi dei disturbi extravascolare con eutiroidismo nella sindrome dipende principalmente dalla patologia di base e può essere grave in malattie gravi .

Nella sindrome T3 bassa le anomalie ormonali si normalizzano man mano che il paziente migliora e riguadagna la salute. La sindrome bassa T3 e T4 si verifica in condizioni molto gravi ed è un indicatore prognostico sfavorevole. L’alta mortalità è principalmente dovuta a bassi livelli di ormone tiroxina (T4).

Lorenza Scoma
Informazioni su Lorenza Scoma 312 Articoli
Si può dire molto di Lorenza Scoma, ma per lo meno è persuasiva e disinteressata, naturalmente è anche protettiva, allegra e leader, ma sono contaminati e mescolati con le abitudini di essere privi di tatto. la sua natura persuasiva, però, è ciò per cui è spesso ammirata. Spesso le persone contano su di loro e sul suo atletismo ogni volta che hanno bisogno di tirarsi su. Nessuno è perfetto naturalmente e Lorenza ha anche degli stati d'animo e dei giorni marci. la sua natura sconcertante e la sua natura pomposa causano molte lamentele, sia personalmente che per gli altri. Fortunatamente il suo altruismo assicura che non è il caso molto spesso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*